La fine di un anno…

Si sta per chiudere un anno che ha segnato profondamente la nostra esistenza, un anno che da una parte vorremmo dimenticare e dall’altra vorremmo preservare come un piccolo tesoro, per ricordarci quanto abbiamo imparato da questo assurdo periodo.

Abbiamo riscoperto i valori, l’importanza dei legami, rivaluto le priorità, acquisito nuove competenze, imparato a gestire l’imprevisto. Abbiamo avuto la capacità di reinventarci e siamo stati chiamati, inevitabilmente, ad evolverci.

Abbiamo fatto i conti con le nostre emozioni più forti che hanno attraversato la mente e il cuore, senza nasconderle, come troppo spesso siamo abituati a fare! Ci hanno segnato la tristezza, la solitudine, la paura, l’ansia, lo sconforto, il dolore della perdita e abbiamo sperato che un giorno tutto questo potesse finire.

Da qualche mese abbiamo provato a ripartire. Grandi e piccini ci siamo ritrovati in un mondo diverso in cui si indossano mascherine e ci si parla a due metri di distanza. Un mondo in cui non ci si può abbracciare e bisogna tornare a casa entro una certa ora. Un mondo in cui sono cambiate le nostre routine e le procedure. Se chiedessimo ad un bambino in età scolare di svelarci uno dei suoi tanti desideri probabilmente risponderebbe “quello di non dover indossare più  la mascherina, di ritornare a giocare insieme ai miei amici in spensieratezza”. Inaspettatamente i ragazzini desiderano tornare a scuola, perché tutti ne sentono la mancanza e poi, come sempre, il valore delle cose spesso si comprende quando siamo obbligati a doverne fare a meno!

Per tutti, grandi, giovani e piccini questo è stato l’anno della costrizione, in cui abbiamo dovuto rinunciare a quelle caratteristiche che rendono l’essere umano tale: la condivisione, la gioia di stare insieme e la ricchezza racchiusa in un abbraccio. E così gli affetti e i legami hanno rivendicato il loro valore, un po’ sbiadito dalla frenesia. Nostalgicamente, mestamente e talvolta un po’ sorpresi, abbiamo avuto la prova di come anche per i bambini i legami rappresentino un grande valore. Quanto ci ha fatto male dire di no alla richiesta dei nostri piccoli di andare dai nonni o a giocare con i loro cugini e amici? Questa non è solo abitudine, è l’espressione della necessità di vivere il proprio clan!

I sacrifici sono stati tanti, così come grande è stato il dolore che hanno vissuto numerose famiglie. La crisi sanitaria ha portato quasi immediatamente ad una recessione economica che, in questi mesi, ha generato a sua volta conseguenze pesanti sul fronte sociale.

Le famiglie sono state gravemente colpite da questa emergenza, si sono viste costrette a gestire ed affrontare situazioni difficili, emotivamente faticose.

Tuttavia in questi mesi un po’ confusi e di stallo in cui tutto il mondo si è fermato, per molti resilienti non sono mancati progetti che si sono avviati, pensati o per cui si sono gettate le fondamenta per il 2021, con obiettivi da raggiungere nel prossimo futuro.

Non sappiamo come tutto questo si evolverà ma confidiamo che nel 2021 si possano recuperare i valori forti, tenendo la mano a chi è in difficoltà, dando spazio a quelli che sono i desideri più nascosti nei nostri cuori, senza la paura di essere giudicati. La chimera di un mondo migliore potrebbe diventare realtà ma dipende solo da ognuno di noi.

Ringraziamo quindi ciò che è stato e restiamo pronti ad accogliere il nuovo. Quello che vi e ci auguriamo per il 2021 è di continuare a nutrire la fiducia in noi stessi, nelle nostre competenze e risorse, nella famiglia, nei nostri figli, nelle amicizie, in ogni singolo essere umano!

Vi auguriamo di continuare a battervi per i vostri ideali, di continuare a credere nella forza e nella sacralità dell’essere umano, perché solo credendo e immaginando si può realizzare ciò che desideriamo!

Buon 2021,

Paola e Marta

Ti è piaciuto questo articolo oppure ti ha fatto venire in mente qualcuno a cui potrebbe interessare?

CONDIVIDILO!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

…Se hai voglia di raccontarci la tua esperienza o condividere un tuo pensiero, lascia un commento sotto nello spazio dedicato!

Raccontaci la tua esperienza, condividi con noi il tuo pensiero o le tue domande