Mese: Giugno 2020

la sensibilità dei bambini

La sensibilità dei bambini: un dono da coltivare

I bambini sono esseri naturalmente sensibili e la loro sensibilità non è uguale per tutti, in alcuni è molto più evidente che in altri e non certo perché i primi risaltino di più in termini di intelligenza, ma perché, come spiega Rolf Sellin, “l’essere più sensibile d’altri è una caratteristica ereditaria, è un tratto temperamentale innato a base genetica, quindi il corredo genetico di qualcuno li porterà ad essere più sensibili rispetto ad altri”. Quello che aiuta noi adulti è sintonizzarci con le loro “potentissime antenne”; sintonizziamoci emotivamente con i nostri bambini per entrare nel loro mondo, comprenderlo e supportarlo.

famiglia ai tempi del covid

La famiglia ai tempi del Covid

“Eccomi è la prima parola della genitorialità [..] è un “un grido nella notte”, un richiamo che cerca risposta. [..] E’ la risposta che umanizza la vita e identifica un genitore e un figlio. Eccomi significa: “sono qui per te, ti ho voluto, tu sei mio figlio” (Massimo Recalcati).
improvvisamente un virus ha stravolto i nostri equilibri. Un processo che è iniziato dalla ricerca di una nuova organizzazione familiare ed è continuato con la modifica dei nostri schemi di azione e di comportamento, riscoprendo in noi la capacità di resilienza.